Una tisana per scaldarsi | Approfondimenti | Farmacia Stefini
pagina Facebook Stefini Twitter Stefini

Una tisana per scaldarsi

PUBBLICATO IL 20 novembre 2015

Durante la stagione fredda è importante idratarsi, ma spesso al crescere della sensazione di freddo, diminuisce quella di avere sete. La conseguenza? Bere di meno e poi lamentarsi per la pelle secca del corpo e del viso, di sentirci più stanchi e meno brillanti.

Le tisane, da sorseggiare durante tutta la giornata, possono essere un valido sostituto dell’acqua, a patto di non zuccherarle o di farlo in misura limitata e magari utilizzando del buon miele.
Ogni tisana, preparata utilizzando un’erba o un fiore singolo oppure mixandone diversi, avrà proprietà differenti: in farmacia è possibile trovare delle tisane già pronte all’uso e selezionate per andare ad intervenire su specifici disturbi. Le tisane vendute in farmacia possono essere acquistate senza alcun timore sulla loro sicurezza: sono controllate in ogni fase della loro produzione, gli ingredienti e le caratteristiche del prodottto sono sempre riportati sia sulla confezione che nel foglietto all’interno e, soprattutto, il farmacista è a disposizione per informarvi sulle possibili controindicaizoni ed interazioni con i farmaci che eventualmente state prendendo.

Quando consumare una tisana e quale scegliere a seconda dell’ora del giorno?

Esiste una tisana per ogni momento del giorno:
  • Alla sera per rilassarsi ed affrontare un sereno sonno potete scegliere fra il tiglio, la camomilla, il rosmarino, la passiflora e la salvia: sono tutte erbe dalle proprietà rilassanti, sedative e che migliorano la circolazione sanguigna.
  • Al mattino, prima di fare colazione, scegliete fra la pilosella, l’asparago selvatico, la bardana, l’ortica, la gramigna o l’olmaria: si tratta di piante che vi aiuteranno a depurarvi grazie alle loro proprietà diuretiche, lassative o cicatrizzanti per lo stomaco e l’intestino.
  • 20 minuti prima del pranzo, scegliete una tisana a base di barbabietola rossa, carota o equiseto: le loro proprietà ricostituenti, antiacido e remineralizzanti vi aiuteranno ad affrontare nel migliore dei modi il momento del pranzo.
  • E se avete esagerato a pranzo? Una tisana dopo pranzo verrà in vostro aiuto anche in questo caso: la digestione dei cibi è un processo complesso per il nostro organismo e in alcuni casi può essere difficoltoso. La scelta in questo caso ricadrà su finocchio, basilico, camomilla, zenzero, limone o anice: queste piante sono conosciute ed apprezzate per le loro proprietà digestive, carminative, antisettiche, calmanti e antifermentative.
Non dimentichiamo ovviamente le tisane tipicamente invernali: quelle che aiutano a rinforzare le difese immunitarie. In questo caso rosa canina ed echinacea saranno le protagoniste indiscusse: la prima per il suo alto tenore di Vitamina C, la seconda per le sue note proprietà immunostimolanti.

Qual è la vostra tisana preferita?






Articoli Recenti


Inquinamento, quanti danni alla pelle!!


I benefici e le proprietà della curcuma


Ayurveda e mal di schiena



Categorie


Archivio Approfondimenti

2017

2016

2015

Tag

INDIRIZZI
E RECAPITI
ORARI
NOLEGGIO
ATTREZZATURE
FAQ