Truccarsi in sicurezza | Approfondimenti | Farmacia Stefini
pagina Facebook Stefini Twitter Stefini

Truccarsi in sicurezza

PUBBLICATO IL 25 febbraio 2016

Sin dall'antichità la cosmesi decorativa è stata mezzo di comunicazione e di ricerca verso un ideale estetico assoluto.
Chi non ha mai immaginato di vedere Cleopatra nel suo splendore? Le donne egiziane decoravano la rima ciliare con il kajal non solo per uno scopo estetico, ma anche per difendersi dal vento e dalla sabbia.
La grande epopea della cura del corpo è il '900, dove grazie ad un forte sviluppo della tecnologia la bellezza diventa scienza e nascono nuove formule cosmetiche.

Oggi il settore del make up racchiude innovazione tecnologica sia dal punto di vista delle texture e dei colori, sia per quanto riguarda gli ingredienti utilizzati in quanto il make up deve rispondere a esigenze di sicurezza e tollerabilità.
Da qui nasce la ricerca di ingredienti alternativi alle sostanze potenzialmente irritanti o sensibilizzanti. Una delle cose che preoccupano di più il formulatore è di riuscire a conservare al meglio il prodotto cosmetico, evitando la proliferazione batterica attraverso l'uso di conservanti idonei anche per le pelli più delicate.

Un'altra importante fonte di sensibilizzazione sono i metalli pesanti come nichel, piombo, cromo,..., presenti in piccole tracce (impurezze) in molti cosmetici. I metalli sono sostanze molto diffuse, abitualmente presenti nell'ambiente e per questo piccole quantità possono contaminare le sostanze con cui entrano in contatto. Diversi studi tossicologici hanno dimostrato che la loro presenza in tracce in prodotti che entrano in contatto con la pelle non danneggiano la salute e per questo la loro presenza è tollerata.

Alcune domande interessanti:

Un prodotto 'metal free' è più sicuro?
Non esiste un cosmetico privo di metalli pesanti, poichè sono sostanze ubiquitarie. Queste impurezze possono essere ridotte, ma mai eliminate completamente.

Cosa significa 'Nichel tested'?
E' una dichiarazione non obbligatoria che indica che sono stati fatti i test sperimentali della quantità di tracce di nichel inevitabilmente presenti nel prodotto.Questo dichiarazione comunque identifica un prodotto sicuro per chi manifesta allergia al nichel.

E' importante ricordare che, se un prodotto contiene tracce di nichel, non obbligatoriamente crea allergia ad un soggetto allergico. Ci sono dei fattori che influenzano la reazione allergica quali: la sensibilità, il tipo di prodotto usato (a risciacquo o no), la quantità di prodotto usato e, quindi, la quantità di prodotto a cui si è esposti.

Quali suggerimenti preziosi possiamo dare per un uso corretto del cosmetico?
Chi ha la pelle sensibile deve fare attenzione a tutti i prodotti, anche a quelli testati clinicamente.
E' bene applicare il prodotto in piccole quantità sulla parte interna dell'avambraccio e rimuoverlo dopo 24 ore con un detergente già utilizzato; se nei giorni successivi non si manifestano reazioni, si potrà utilizzare il cosmetico con sicurezza.





Articoli Recenti


Inquinamento, quanti danni alla pelle!!


I benefici e le proprietà della curcuma


Ayurveda e mal di schiena



Categorie


Archivio Approfondimenti

2017

2016

2015

Tag

INDIRIZZI
E RECAPITI
ORARI
NOLEGGIO
ATTREZZATURE
FAQ