Scopriamo gli alicamenti: i semi di Chia | Approfondimenti | Farmacia Stefini
pagina Facebook Stefini Twitter Stefini

Scopriamo gli alicamenti: i semi di Chia

PUBBLICATO IL 02 marzo 2017

La primavera è alle porte: complice il clima mite di queste settimane si risveglia in molti di noi il desiderio di 'prepararsi' all'arrivo della bella stagione dedicando più tempo al nostro benessere, di cui la migliorata forma fisica è l'indicatore più immediatamente visibile, ma non l'unico.

IL BENESSERE INIZIA A TAVOLA

Quante volte avrete sentito questo 'mantra': ve lo ripetiamo una volta di più perché siamo convinte che curare l'alimentazione sia il punto di partenza per qualsiasi obiettivo vogliate porvi, sia esso il calo ponderale o il mantenimento dello stato di salute!

UNA NOVITA' NEL PIATTO: COSA SONO GLI ALICAMENTI?

Se siete entrati in farmacia negli ultimi giorni avrete notato qualche cambiamento: tanto colore e qualche nome dal sapore esotico vi accolgono all'ingresso, ma di cosa si tratta?
Una parola per definirli: sono 'alicamenti', sintesi tra 'alimenti' e 'medicamenti', a suggerire che nel vostro piatto non c'è una semplice pietanza, ma un concentrato di vitamine, sali minerali, proteine ed antiossidanti in una forma più gradevole rispetto alle tradizionali cure ricostituenti cui siamo abituati!

Siete curiosi?
Di mese in mese  vi sveleremo qualche segreto su questi preziosi alleati!

TUTTI GUERRIERI CON LA CHIA!

La Salvia Hispanica, altrimenti conosciuta come 'chia', cresce sui pendii argillosi baciati dal sole dell'America centrale: gli Aztechi ne hanno tramandato l'uso ed anche il nome,  il cui significato è 'forza'. Non a caso la dieta dei guerrieri si fondava su un abbondante consumo di semi neri.
Ma quali sono le proprietà delle chia?

Attività sul sistema cardiovascolare:
l'olio contenuto nei semi di chia è molto ricco in acidi grassi della serie omega-3 ed omega-6, oltre agli acidi palmitico, oleico e stearico disponibili in quantità minori. Gli omega-3 vantano una potente azione antinfiammatoria naturale, oltre ad un'attività protettiva sul sistema cardiovascolare, in virtù dell'abbassamento dei livelli ematici di colesterolo 'cattivo' e trigliceridi circolanti.
Il colesterolo è anche un componente delle membrane cellulari, di cui modula la fluidità, permettendo il mantenimento dei continui scambi cellula-ambiente extracellulare: se le cellule traggono  il giusto nutrimento dal torrente circolatorio e vi riversano efficacemente tossine e scarti metabolici, lavorano al meglio, a beneficio del singolo tessuto e dell'organismo intero!

Azione prebiotica:
dall'immersione in acqua dei semi di chia si ottiene un gel solubile, lenitivo per la mucosa intestinale e ottimo terreno di sviluppo di una flora batterica 'amica'. Il gel, inoltre, ha proprietà detox: si comporta come una 'rete' che intrappola e trattiene le tossine, facilitandone l'eliminazione.

Sostegno alla sintesi proteica:
i semi di chia contengono tutti gli amminoacidi essenziali non sintetizzabili dal nostro organismo. Chi segue una dieta vegetariana ,vegana o è uno sportivo sa quanto sia importante fornire al corpo una fonte naturale di proteine: perchè non provare qualche nuova, gustosa  ricetta a base di chia?

Di seguito qualche suggerimento da mettere nel piatto...e buon appetito!

Dessert con frutti rossi e Bioglan Superfoods semi di Chia

http://www.bioglan.it/budino-di-chia-e-frutti-rossi/







Articoli Recenti


Inquinamento, quanti danni alla pelle!!


I benefici e le proprietà della curcuma


Ayurveda e mal di schiena



Categorie


Archivio Approfondimenti

2017

2016

2015

Tag

INDIRIZZI
E RECAPITI
ORARI
NOLEGGIO
ATTREZZATURE
FAQ